Alba la citta delle cento torri

La città che ho visitato questa volta è Alba, la “capitale” delle Langhe, famosa per il suo prelibato tartufo bianco e per i suoi vini!

i vigneti delle Langhe

i vigneti delle Langhe

Il tartufo bianco di Alba

Il tartufo bianco di Alba

Anche se in realtà ho fatto solo una brevissima gita di poche ore, sono riuscito ad ammirare e, naturalmente fotografare tutto il centro storico della Città delle Cento Torri.

La vista della Torre Bonino, sotto gli archi del Palazzo Comunale

La vista della Torre Bonino, sotto gli archi del Palazzo Comunale

Appena entrato in Alba qualcosa ha attirato la mia attenzione … il profumo di nocciole tostate diffuso nell’aria dalla famosa fabbrica del luogo! Lasciata l’auto in piazza Marconi, (la piazza del mercato) ho iniziato la mia camminata, ho attraversato piazza San Francesco d’Assisi e sono arrivato nella caratteristica via Cavour, fiancheggiata da edifici medievali e da splendidi portici come quelli della Loggia Dei Mercanti.

Alba, il porticato della Loggia dei Mercanti

Alba, il porticato della Loggia dei Mercanti

Pochi passi e parecchie foto, eccomi in piazza Risorgimento, il cuore dell’antica città medievale dove spicca il rosso dei mattoni della facciata del Duomo o Cattedrale di San Lorenzo

il rosone della facciata del Duomo di Alba

il rosone della facciata del Duomo di Alba

 

La città è ricca di testimonianze del passato, visibili e non, le tracce dell’epoca medievale sono sotto gli occhi di tutti: la forma quasi circolare del borgo, i portici di via Cavour, i vari edifici religiosi e soprattutto (e sopra i tetti!) le torri!, una fra tutte la torre del Sineo.

La torre di Sineo

La torre di Sineo

Essendo una località abitata fino dalla preistoria ma, soprattutto divenuta municipio Romano intorno all’80 a.C. le tracce risalenti a questo periodo ci sono eccome, dove? Le possiamo osservare nel Museo civico archeologico e di scienze naturali “Federico Eusebio”,oppure nei sotterranei disseminati per le vie, visibili grazie al progetto : ”Alba sotterranea”.
Percorrendo la via Vittorio Emanuele, più conosciuta come Via Maestra, possiamo, oltre a fare shopping, visitare alcune chiese: la chiesa dei Santi Cosma e Damiano e la chiesa di Santa Maria Maddalena che fu per buona parte del XVIII secolo utile al Monastero delle domenicane e fu meta di pellegrinaggi di fedeli che si recavano per visitare le spoglie della Beata Margherita di Savoia. Di pregevole fattura è il portale con 18 pannelli scolpiti in noce, il presbiterio, l’altare maggiore con sopra una cornice ovale all’interno del quale si trova il dipinto de La Maddalena e il coro della volta affrescata con scorci di prospettive architettoniche barocche.

Alba, la volta della chiesa di Santa Maria Maddalena realizzata da Michele Antonio Milocco tra il 1747 e il 1750, incentrata sull'esaltazione della Beata Margherita di Savoia

La volta della chiesa di Santa Maria Maddalena realizzata da Michele Antonio Milocco tra il 1747 e il 1750, incentrata sull’esaltazione della Beata Margherita di Savoia

Altri edifici religiosi che meritano una visita sono: la chiesa di Santa Caterina, il Tempio di San Paolo, la chiesa di San Giuseppe, la chiesa di San Giovanni Battista, chiesa di Cristo Re e la chiesa di San Domenico, quest’ultima, dove attualmente non vengono celebrate funzioni religiose, viene utilizzata per organizzare concerti e varie mostre. Ecco un esempio di ciò che possiamo ammirare in questo edificio:

 

 

Concludo questa mia breve gita con l’intento di tornare ad Alba molto presto per potermi godere in tutta tranquillità le bellezze che la città offre e mostrandovi ancora un paio di slide di vari scatti fatti lunedì 9 Novembre!

Alba Langhe 080
Alba Langhe 032
Alba Langhe 078
Alba Langhe 058
Alba Langhe 077
Alba Langhe 008
Alba Langhe 075
Alba, Langhe, Cuneo, Piemonte
Alba Langhe 028
Alba Langhe 038
Alba Langhe 076
Alba Langhe 037
Alba Langhe 027
Alba Langhe 065
Alba Langhe 026

 

reportage

Informazioni su dldfoto

La montagna, la Natura, dal piccolo insetto al paesaggio imponente… dallo skyline di una città al minuscolo casolare di campagna, il nuovo e l'antico… Fotografo tutto quello che mi circonda, che mi incuriosisce e mi suscita emozioni..

Lascia un commento

*