Pamparato, fiera del grano saraceno e della castagna bianca

La meta del foto-servizio è Pamparato, in occasione della 13° Fiera del Grano Saraceno e della Castagna Bianca, svolta il Domenica 25 Novembre.

i cuochi della polenta saracena
i cuochi della polenta saracena
Panoramica del borgo
Panoramica del borgo

Situato al centro della Valle Casotto, Pamparato è un caratteristico borgo medievale di montagna che si sviluppa intorno alla chiesa parrocchiale di San Biagio

San Biagio, la chiesa parrocchiale
San Biagio, la chiesa parrocchiale

e lungo il colle dove spicca il Castello dei marchesi Cordero, attuale sede del Municipio, fino ad arrivare a valle lungo le rive del torrente Casotto.

Castello Cordero in bianco e nero
Castello Cordero in bianco e nero
Il giocoliere nei pressi del Castello Cordero
Il giocoliere nei pressi del Castello Cordero

Arrivati intorno alle 9.30 abbiamo iniziato la gita per le viuzze del borgo attraversando il torrente Casotto percorrendo il caratteristico  Ponte romano (detto Ponte di S. Lucia dalla vicina cappella dedicata alla Santa).

Pamparato, il ponte di Santa Lucia
Pamparato, il ponte di Santa Lucia

Visto che i banchi erano ancora in fase di allestimento abbiamo raggiunto la chiesa parrocchiale di San Biagio e l’oratorio di Sant’Antonio

Pamparato, l'oratorio di Sant'Antonio
Pamparato, l’oratorio di Sant’Antonio
la facciata del Castello Cordero
la facciata del Castello Cordero

Alle 10 siamo al Castello per assistere al convegno “I nostri prodotti tipici: ambasciatori del territorio” non prima di aver ammirato la mostra fotografica allestita nei corridoi del palazzo.

Mostra fotografica al Castello
Mostra fotografica al Castello
Piemonte una Regione con buone radici
Piemonte una Regione con buone radici
Castello di Pamparato accesso al piano superiore
Castello di Pamparato accesso al piano superiore dove si è tenuto il convegno: “I nostri prodotti tipici: AMBASCIATORI del territorio” e dove si poteva osservare la mostra degli strumenti musicali
particolare archittettonico castello Cordero
Particolare architettonico della rampa di scale del Castello Cordero di Pamparato

Al termine del convegno ci vengono offerti assaggi di ricette con prodotti di montagna, a cura dell’Istituto Alberghiero di Mondovì. Terminata la degustazione visito l’esposizione degli strumenti musicali, proseguendo nelle varie stanze del castello dove produttori locali espongono i propri prodotti.

Mostra degli strumenti musicali al Castello Cordero
Mostra degli strumenti musicali al Castello Cordero
Mostra degli strumenti musicali al Castello Cordero
Mostra degli strumenti musicali al Castello Cordero
Mostra degli strumenti musicali al Castello Cordero
Mostra degli strumenti musicali al Castello Cordero
uno "scrigno" contenente farina saracena e castagne bianche
uno “scrigno” contenente farina saracena e castagne bianche
vendita di prodotti tipici presso le sale del castello
vendita di prodotti tipici nelle stanze del castello
gli espositori dei prodotti tipici piemontesi intorno al castello Cordero
gli espositori dei prodotti tipici piemontesi intorno al castello Cordero
infusi e tisane ricavati dallla flora piemontese
infusi e tisane ricavati dallla flora piemontese
Anice stellata piemontese con cui si ricava il Pastis artigianale in vendita nei pressi del castello
Anice stellata piemontese con cui si ricava il Pastis artigianale in vendita nei pressi del castello
particolare di un telaio tessile
particolare di un telaio tessile

Intorno alle 12 ci rechiamo presso il vecchio asilo per pranzare.

Asilo infantile, luogo della polentata
Asilo infantile, luogo della polentata
arrivo alla "polentata"
arrivo alla “polentata”
in coda in attesa di assaggiare la polenta saracena, le castagne bianche, il formaggio un buon bicchiere di vino e un tipico biscotto
in coda in attesa di assaggiare la polenta saracena, le castagne bianche, il formaggio un buon bicchiere di vino e un tipico biscotto
la fontana dell' asilo
la fontana dell’ asilo
la facciata dell'asilo
la facciata dell’asilo
il pentolone colmo di polenta saracena
il pentolone colmo di polenta saracena
Polenta di grano saraceno
Polenta di grano saraceno

Dopo un sostanzioso pranzo torniamo al Castello dove ci rilassiamo ad ammirare il panorama e ci divertiamo a vedere i bambini intenti a giocare nel parco.

panorama del paese e dei monti della val Casotto
panorama del paese e dei monti della val Casotto
il parco giochi nel giardino del castello Cordero
il parco giochi nel giardino del castello Cordero

Nel pomeriggio abbiamo fatto ancora qualche passo nel borgo e, terminati gli ultimi acquisti, siamo ripartiti per tornare a casa.

Via Roma, scendendo dalla chiesa
Via Roma, scendendo dalla chiesa
Pastis artigianale in vendita nei pressi del castello
Pastis artigianale in vendita nei pressi del castello
Pamparato, panorama visto dalla piazza della chiesa
Pamparato, panorama visto dalla piazza della chiesa
Chiesa parrocchiale di San Biagio, Pamparato
Chiesa parrocchiale di San Biagio
Il borgo visto dalla collina del castello Cordero
Il borgo visto dalla collina del castello Cordero(lensbaby)

Lasciamo a malincuore questo splendido borgo… ma torneremo quest’inverno in occasione della festa patronale sicuramente camminando per le vie innevate!

Ponte romano sul torrente Casotto
Ponte romano di Santa Lucia sul torrente Casotto
Ponte romano, detto Ponte di S. Lucia dalla vicina cappella dedicata alla Santa
Ponte romano, detto Ponte di S. Lucia dalla vicina cappella dedicata alla Santa
neve nella Valle Casotto
neve nella Valle Casotto
panorama del borgo innevato
panorama del borgo innevato

 

Precedente Fiume Tanaro Successivo Escursione sul Rio San Mauro e visita ai ruderi del Castello di Garessio

Lascia un commento

*