Porto Maurizio, visita al Parasio

Il foto-reportage di oggi è stato realizzato a Porto Maurizio nel suo vecchio nucleo storico arroccato sul promontorio e denominato Parasio o Parrasio, in dialetto Paràxiu (dal Palatium, un antico torrione quadrato usato come fortezza e come carcere – al suo posto, sulla sommità del promontorio, c’è ora una piazzetta alberata).

Imperia panorama

Il Parasio visto dalla strada di Poggi

Imperia cartolina

panorama

tipici palazzi al Parrasio Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

tipici palazzi al Parrasio

Il quartiere, ancora oggi quasi completamente pedonale e con i caratteristici carùggi (vicoli) che intrecciano la strada principale che sale a spirale fino alla cima,

via Porta Martina Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

via Porta Martina

 via San Leonardo Parrasio Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

via San Leonardo

cartolina Parrasio Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

Un tipico carùggio del Parrasio

era cinto di mura, dal medioevo in avanti abbattute e ricostruite più esternamente per poter difendere e contenere l’abitato in crescita e poterle adeguare alle diverse tecniche militari.

 Parrasio Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

camminando nei carùggi del Parasio

In particolare, il tessuto urbano è costituito da ellissi concentriche che seguono le curve di livello del terreno, collegate da scalinate trasversali secondo un impianto urbano a schema tipicamente strategico-difensivo.

Portello delle Chiàzzore  Parrasio Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

Il Portello delle Chiàzzore

archivolto della Tina Parrasio Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

Porto Maurizio, archivolto della Tina

archivolto della Tina Parasio Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

Porto Maurizio, archivolto della Tina

In esso nel XVII e nel XVIII secolo si sono armonicamente inseriti, fondendo due o più costruzioni medievali, palazzotti e palazzi alla cui semplicità esterna fa riscontro una ricchezza non comune dell’interno, ribadita soprattutto da preziosi atri – scala visibilmente mediati da quelli più celebri di Genova.

Imperia, i palazzi di via San Leonardo

I palazzi di via San Leonardo al Parrasio

 Il portone d'ingresso di uno dei numerosi palazzi storici del Parasio

Il portone d’ingresso di uno dei numerosi palazzi storici del Parasio

Per molti di questi edifici di interesse storico e architettonico, come Palazzo Bensa e Palazzo Littardi, palazzo Lercari Pagliari, palazzo Acquarone, palazzo Gastaldi – Lavagna

Imperia, palazzo Gastaldi - Lavagna

Palazzo Gastaldi – Lavagna

 Imperia, particolari decorazioni sopra i portoni

Particolari decorazioni sopra i portoni

ingressi con architravi in ardesia con incisioni religiose

Parasio, ingressi con architravi in ardesia con incisioni religiose

Fino all’Ottocento la densità degli edifici era ben maggiore di adesso: quasi tutti gli spazi aperti che si possono osservare oggi erano occupati da costruzioni poi abbattute per vari motivi (principalmente perché malsane e pericolanti), ad esempio il torrione detto Parasio, il vicino Oratorio della Buona Morte, l’antico Duomo barocco che sorgeva in uno dei punti più alti, un complesso di costruzioni pubbliche adibite a mercato coperto (i Maxelli) ed un edificio adibito a teatro, oggi del tutto scomparsi. C’erano addirittura vie pensili, che in certi punti (come nella zona dei Macelli, oggi ridotta ad un terrapieno a tre stretti livelli) formavano un vero e proprio intrico, anche considerando i molti archetti di collegamento fra le case, eretti con scopi di irrobustimento ma anche per permettere la fuga in caso di pericolo.

Imperia: passaggi sopraelevati fra i carùggi Parasio Imperia Porto Maurizio Liguria Italy

Porto Maurizio,passaggi sopraelevati fra i carùggi

Imperia, via Zara

Porto Maurizio, via Zara

Molti di questi archi, tipicamente liguri, sono ancora visibili oggi.

Imperia, archi di sostegno

Porto Maurizio, archi di sostegno

Dopo la rivoluzione francese e la fine del lungo periodo passato sotto la Repubblica di Genova, le mura, divenute inutili, furono quasi completamente abbattute e sulla spianata di uno dei baluardi della cerchia più esterna (quello della Nunziata) fu costruito il nuovo Duomo di san Maurizio, per sostituire quello più antico, divenuto angusto e pericolante. Il luogo in cui edificarlo pare sia stato indicato proprio da San Leonardo in persona, nel corso di una celebre predica ai concittadini del 1743. Nel punto in cui fu tenuta quella predica fu eretta nel 1967 una sua statua di bronzo.

statua di San Leonardo, Imperia

Porto Maurizio, statua di San Leonardo

Il duomo venne edificato su progetto di Gaetano Cantoni a partire dal 1781 e terminato nel 1838. Fu costruito secondo canoni di sfarzo e maestosità a testimonianza delle ricchezze della Repubblica marinara di Genova e di Porto Maurizio. La facciata è costituita da un portico ad otto colonne ed ai due lati si innalzano due campanili gemelli anche se le campane sono solo all’interno del campanile di sinistra.

Imperia: il Duomo di San Maurizio di notte

Porto Maurizio, il Duomo di San Maurizio di notte

Imperia, meridiana della Basilica di San Maurizio

Porto Maurizio, meridiana della Basilica di San Maurizio

Imperia, arcobaleno sul Duomo

Porto Maurizio, arcobaleno sul Duomo

Imperia, la cupola del Duomo

Porto Maurizio, la cupola del Duomo

La cupola principale(con lanterna) è preceduta da una cupola secondaria (senza lanterna), ci sono poi altre sei cupole più piccole a copertura della navate laterali, nella quali troviamo 10 altari minori.

Imperia, la basilica di San Maurizio

Porto Maurizio, la basilica di San Maurizio

Internamente è a pianta centrale suddiviso in tre navate. Le rifiniture con stucchi ad imitazione del marmo bianco ricordano le chiese dell’antica Roma.

basilica di San Maurizio, interno del Duomo: la cupola

Porto Maurizio, interno del Duomo: la cupola

Imperia altare del Duomo

Porto Maurizio, altare del Duomo

Troviamo un gran numero di opere pittoriche e statuarie che risalgono alla seconda metà dell’ottocento. Ricordiamo tra queste: la statua di “San Maurizio” di Carlo Finelli e due dipinti di Cesare Viazzi, “la cacciata dal Paradiso terrestre” e “Caino ed Abele”. Il pulpito è quello del precedente duomo trasferito al momento della demolizione della vecchia Chiesa. È la più grande chiesa di tutta la Liguria: le sue dimensioni esterne sono infatti di circa 70 × 42 m (82 m la lunghezza compresa la scalinata frontale), per una superficie totale di circa 3000 m². I campanili sono alti circa 36 m e la sommità della lanterna della cupola principale circa 48 m. Le dimensioni interne sono 69 × 35 m; la cupola principale è alta 33 m, quella secondaria 23 m.

Oltre al maestoso duomo di San Maurizio, camminando per le vie del Parasio, incontriamo altri luoghi di culto, la piccola chiesa di San Leonardo da Porto Maurizio (oggi Santo Patrono della città di Imperia) e sua casa natale, è uno di questi.

Imperia, il portale della chiesa di San Leonardo

Porto Maurizio, il portale della chiesa di San Leonardo

Vi sono contenuti suoi oggetti personali (libri sacri, il saio, il cilicio) ed il calco funebre del volto. All’interno, un altare di Giovanni Battista Casella (1667) con marmo fior di pesco e tele di Gregorio De Ferrari (il suo capolavoro L’Addolorata e le anime purganti) e Sebastiano Conca (Morte di San Giuseppe).

Poco distante dalla chiesa di San Leonardo incontriamo la Chiesa barocca di Santa Chiara, facente parte di un convento di monache di clausura (tuttora esistente). Vi sono conservate S. Domenico Soriano e Madonna di Domenico Fiasella e Madonna col Bambino e Santa Caterina del Conca. Il piccolo campanile ha una curiosa cupoletta con sezione triangolare.

Imperia il campanile della chiesa di Santa Chiara

Porto Maurizio, il campanile della chiesa di Santa Chiara

Annesso al convento è uno splendido loggiato, che domina il mare dall’alto del Parasio ed incorpora un’antica torre di avvistamento contro i pirati.

Imperia, torrione inglobato nelle logge di Santa Chiara

Porto Maurizio, torrione inglobato nelle logge di Santa Chiara

Imperia: sotto il loggiato di Santa Chiara

Porto Maurizio, sotto il loggiato di Santa Chiara

Imperia, il panorama che si gode dalle Logge di Santa Chiara

Porto Maurizio, il panorama che si gode dalle Logge di Santa Chiara

Imperia, le Logge di Santa Chiara

Porto Maurizio, le Logge di Santa Chiara

Imperia, le finestre del convento di Santa Chiara

Porto Maurizio, le finestre del convento di Santa Chiara

Imperia, salita San Pietro

Porto Maurizio, salita San Pietro

Proseguendo il cammino arriviamo in una piccola piazzetta dove sorge l’ Oratorio di San Pietro in stile barocco, con un piccolo campanile triangolare posto su un’antica torre cilindrica di avvistamento, un tempo usata anche come mulino a vento, al Parasio.

Imperia, il campanile dell'oratorio di San Pietro

Porto Maurizio, il campanile dell’oratorio di San Pietro

La costruzione, settecentesca, è legata ad una confraternita di antichi mercanti che, grazie ai loro mezzi, vi intervennero più volte. L’interno fu affrescato da Tommaso Maurizio Carrega e conserva due crocefissi quattrocenteschi di cui uno catalano e l’altro detto Il Cristo nero, celato dietro l’altare ) ed alcuni rarissimi “cartelami”, grandi cartoni dipinti a tema sacro con figure a grandezza naturale, usati nelle rappresentazioni sacre del Seicento.

Imperia, l'oratorio di San Pietro

Porto Maurizio, l’oratorio di San Pietro

Imperia, resti dell' altare del Cristo Nero

Porto Maurizio, resti dell’ altare del Cristo Nero

Imperia, via Parasio

Porto Maurizio, via Parasio

Imperia, edicola votiva presso la Salita Chiesavecchia

Porto Maurizio, edicola votiva presso la Salita Chiesavecchia

Imperia, lapide che ricorda il luogo di nascita del premio Nobel Giulio Natta

Porto Maurizio, lapide che ricorda il luogo di nascita del premio Nobel Giulio Natta

Imperia,"San Maurizio proteggi questa città"

Porto Maurizio,”San Maurizio proteggi questa città”

La gita al borgo Parasio è terminata! Tutto ciò che è stato documentato con fotografie e descrizioni è solo una piccola parte di ciò che offre questo angolo di Imperia.

Altri suggestivi borghi di Porto Maurizio sono: borgo Foce, la Fondura, il Prino e Borgo Marina.

Per ulteriori informazioni, approfondimenti alcuni link: Wikipedia, ItaliaNostra

Imperia, tramonto dietro il promontorio del Parasio

Tramonto dietro il promontorio del Parasio

Imperia, la luna sul Parasio

La luna sul Parasio

Imperia, panorama notturno della città

Panorama notturno della città

Imperia, il monumento ai naviganti di Capo Horn a borgo Marina

Il monumento ai naviganti di Capo Horn a Borgo Marina

Imperia, l'Orologio di Via Cascione all'ingresso del borgo Fondura

L’Orologio di Via Cascione all’ingresso del borgo Fondura

 il promontorio visto da San Lorenzo al Mare

Porto Maurizio, il promontorio visto da San Lorenzo al Mare

Imperia, panorama notturno visto da Est

Imperia, panorama notturno visto da Est

 

One thought on “Porto Maurizio, visita al Parasio

  1. Homepage il said:

    A person essentially help to make seriously articles I would state. This is the first time I frequented your website page and thus far? I surprised with the research you made to make this particular publish incredible. Fantastic job!